Recensione: Mirage Pokémon: Lugia’s Explosive Birth

Il secondo film Pokemon in giapponese si intitola: “Mirage Pokémon: Lugia’s Explosive Birth”, ufficialmente “Revelation Lugia”.

 

Cover giapponese del film da Pocketmonsters.net
Cover del DVD giapponese

Il titolo provvisorio del film era “La Nascita Esplosiva del Mitico Pokemon X” (幻のポケモンX爆誕). Alla fine, però, é stato scelto di utilizzare ufficialmente il titolo in inglese “Revelation Lugia” che compare sia nella schermata del titolo, sia in vari materiali promozionali. Esso non è una traduzione del titolo giapponese (“La Nascita Esplosiva del Mitico Pokémon Lugia”), ma a quanto pare sarebbe un titolo che semplicemente suonava “figo” ai produttori del film. Il doppiaggio 4kids, però, ha finito per sceglierene uno completamente diverso.

Sempre a proposito di questo argomento, pare che a Takeshi Shudo il titolo “La Nascita Esplosiva del Mitico Pokémon Lugia” non piacesse affatto e preferisse invece riferirsi al film con “il secondo film Pokémon”. Egli spiega che la parola bakudan (爆誕), in realtà non esiste nel dizionario, ma è invece una parola inventata dalla combinazione di “espolsivo” (爆) e “nascita” (誕). A Shudo non piaceva questa parola perché porta alla mente “hibakusha”, un termine un po’ dispregiativo usato per descrivere coloro che sono sopravvissuti ai bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki nel 1945. Shudo nacque alcuni anni dopo la fine della guerra, ma ricordava ancora quando in prima elementare scoprì che uno dei suoi compagni di scuola (in una classe superiore), era un hibakusha.

Per lui, la parola “bakudan” usata nel titolo del film non significa “nascita esplosiva” (che non ha nemmeno senso, aggiunge lui, visto che nel film non è nato un bel niente) ma significa invece “i nati colpiti dalla bomba (atomica)”. Quando il titolo venne proposto durante la riunione degli scrittori, Shudo disse che non sollevò nessuna obiezione, tuttavia, ripensandoci anni dopo, non si ricorda perché ha tenuto la bocca chiusa. Egli continua ammettendo che è probabilmente l’unica persona che pensa così tanto al titolo.

La scelta del pokémon leggendario protagonista

I pezzi grossi coinvolti con Mewtwo Strikes Back furono felicissimi del successo che il film aveva ottenuto, ma comunque non apprezzarono la sua atmosfera tetra e cupa. Decisero così di rendere il secondo un film d’avventura molto piu’ leggero.

All’inizio i produttori ebbero problemi nel decidere quale Pokémon sarebbe stato la star principale. Mew e Mewtwo erano già stati usati nel primo film, mentre per quanto riguarda Ho-oh, si era già diffusa la voce che esso apparisse da qualche parte in un tempio dei giochi Oro e Argento. Quindi rimaneva solo 8758765il trio degli uccelli leggendari Moltres, Zapdos e Articuno. Takeshi Shudo, a quel punto, chiese ai game designer se potevano creare un nuovo Pokémon che agisse da quarto leggendario e rappresentasse le profonde correnti oceaniche. Con sua grande sorpresa, la loro risposta fu affermativa. Takeshi Shudo in realtà non specifica nel suo blog se sia stato lui a progettare o a dare il nome al Pokémon, ma sembra che l’idea generale di “Pokémon leggendario che rappresenta il mare” sia venuta da lui.

La tematica della Coesistenza

In un post del suo blog Shudo spiega che il tema principale del film è la coesistenza.

“Singolarmente non siamo sempre forti e non possiamo riuscire in tutto, ma lavorando insieme e unendo le nostre forze possiamo riuscire ad ottenere un potere molto più grande. Nel film infatti, benché Ash sia il prescelto che può salvare il mondo, é solo grazie all’aiuto di tutti che riesce a compiere questa impresa. Per questa ragione, il titolo occidentale “La forza di uno” non rispecchia minimamente quello che é il vero messaggio del film.

Io sono me stesso. Non un’altra persona. Era questa l’intento del film d’azione/avventura “Revelation Lugia” che parla della coesistenza nel gruppo.

Se pensi unicamente alla parola coesistenza, intesa come il considerare i sentimenti e il punto di vista del tuo compagno senza essere egoista e vivendo in pace e buoni rapporti, ti viene in mente un sentimento che ti scalda il cuore. Però, quando penso alla coesistenza (forse potrebbe sembrare abbastanza perverso e so che differisce dall’immagine comune delle altre persone), significa vivere insieme rispettando la propria auto-esistenza, vivere la tua vita nella maniera che desideri percependo comunque anche le altre persone e creature viventi.”

Differenze tra versione Giapponese e quelle occidentali

Colonna sonora

La differenza più sostanziale con la nostra versione è nella colonna sonora: tutte le ost sono state cambiate.
Nonostante il film sia più leggero rispetto al precedente, le OST sono comunque un po’ più “tetre” rispetto alla versione occidentale e per questo ci cambiano completamente l’atmosfera di tutto il film.

La differenza più importante sta nella “Melodia di Lugia”. Sia essa che il verso dello stesso Pokemon sono totalmente differenti nelle due versioni. Tra i video correlati troverete anche le altre ost

Tagli

Per quanto riguarda i tagli,  in occidente sono state tolte solamente due scene, entrambe in cui i personaggi presenti spiegano qualcosa di scientifico.

Il primo taglio è nella parte in cui il prof Oak spiega quello che sta accadendo durante un’intervista in un elicottero. In pratica il professore ha continuato il disegno esplicativo che stava facendo in un blocco. Questo taglio, purtroppo, ha causato un’incompletezza nella spiegazione che è giunta a noi.

Innanzitutto, nella versione occidentale si parla di un fiume sottomarino. In quella giapponese, invece, si tratta semplicemente di una corrente oceanica. Articuno ne ha causato il cambiamento congelando l’oceano con i suoi poteri. In seguito, con l’aggiunta del potere elettrico di Zapdos, gli esseri viventi del mare sono diventati grandi quantità di proteine.
I poteri dei tre Pokemon leggendari rendono equilibrato lo scorrere della corrente che si muove normalmente. È il centro della creazione della vita. La tentata cattura di Lawrence III ha distrutto questo equilibrio.

vlcsnap-2013-03-07-19h38m41s126
La seconda scena che è stata tagliata vede come protagonista Tracey.
Mentre i Pokemon di Ash stanno attaccando la gabbia di Moltres, Tracey blatera qualche formula chimica e urla di abbassare le teste perché essa sarebbe esplosa.

vlcsnap-2013-03-07-19h38m55s10Il Prescelto

Il discorso di prescelto, viene affrontato in un modo un po’ diverso rispetto alla nostra versione.

Inizialmente, quando tutti gli abitanti dell’isola stavano festeggiando, ignari della imminente tragedia, Ash venne eletto prescelto semplicemente per via del fatto che é un ottimo allenatore di pokémon (quindi sa “controllare” i suoi pokemon, come spiegato dall’anziano Tobias). Durante il festival ad Ash venne chiesto di dimostrare di essere il vero prescelto, attrav7909789erso un rituale dell’isola che consiste nel prelevare tre tesori situati nei tempietti dedicati ai tre uccelli leggendari: nelle isole del Fuoco, del Ghiaccio e del Fulmine.

Ash trovò casualmente due dei tre tesori e riuscì a portarseli via. Questo dimostrò che lui é il vero prescelto, l’unico in grado di trovare anche l’ultimo tesoro e salvare il mondo.
Nelle nostre versioni, invece, la profezia é riferita a lui sempplicemente in base al nome “Ash”, anche se in Italiano è leggermente più vicina alla versione originale.

Infatti, nell doppiaggio italiano la profezia recita “…e in campo sarà un forte a scendere”. Notato niente? Può essere anche un gioco di parole: “in campo sarà un forte Ash-endere”.

Nel doppiaggio inglese la profezia recita “Thus the Earth shall turn to Ash” (“così la Terra dovrà rivolgersi ad Ash”). In Inglese “ash” significa “cenere”, per questo motivo i protagonisti non hanno capito subito che si riferisse propriamente ad Ash.

Lawrwnce III

Takeshi Shudo descrive Lawrence III come un uomo che vuole creare il suo mondo personale e a cui Lawrence IIInon importa degli effetti che questo puo’ avere sul mondo che lo circonda. Per esempio, La Venere di Milo non ha le braccia, ma Lawrence III vorrebbe vedere una Venere che invece le ha. E poi c’è la Monnolisa e il suo sorriso misterioso… Lawrence III vorrebbe vedere una Monnolisa che ridacchia. Lui è quel tipo di persona che valuta le cose in maniera differente da tutti gli altri. Nel suo blog Shudo aggiunge anche: “Se Mewtwo è Amleto, allora Lawrence III è una versione deformata di Don Chisciotte.”

Scene mai inserite nel film

In origine nella sceneggiatura c’era una scena che avrebbe spiegato di più su Lawrence III e la sua connessione con la carta di Mew che lo vediamo raccogliere alla fine del film. Tuttavia essa finì per essere tagliata per mancanza di tempo.

Nella sceneggiatura originale era anche presente una scena in cui Misty, preoccupata per Ash che non respirava, gli ha praticato la respirazione artificiale. Tuttavia anche questa scena é stata rimossa per non creare confusione agli spettatori con il Pokéshipping.

Ecco anche una raccolta di immagini, allegate al bluray giapponese (clicca su Espandi per visualizzarle):

Link per la discussione sul forum PokémonItalianInfo -

Pokénerd

About Pokénerd

Nasce in Umbria nel Giugno 1992. Si appassiona all'Anime Pokémon dagli albori in Italia e segue scrupolosamente ogni episodio. Particolarmente esperta sul protagonista Ash Ketchum, si é documentata su tutto ciò che é possibile conoscere su di lui, arrivando così a gestire l'enciclopedia online Satoshipedia.